Last gig of the world.

Scrivere un post dopo il report su Smog è impresa ardua. Infatti passano i giorni ma continuo a pensare a cosa è successo e forse ancora devo capacitarmene. Poi continua a tornarmi in mente una frase un pò infelice che ho detto alla Ju appena dopo il concerto: “adesso non mi resta più nessun concerto da vedere, o li ho visti o sono morti”. Messa una tacca sopra il nome di Bill Callahan, visti i Sonic Youth un numero imprecisato di volte, i Dinosaur jr da molto vicino, Will Oldham, Owen e Thalia Zedek da dietro il mixer; coi Karate ci ho suonato insieme, i Fugazi li ho beccati al massimo del lor splendore e doppia batteria, i Faith No More e i Primus quando mi tirava San Francisco. Quindi rimane ben poco. Oddio,magari si potrebbero riformare i June of 44 e io potrei avere un orgasmo multiplo, oppure potrebbero far resuscitare Nick Drake e probabilmente mi dovrebbero portare via in barella.
Ma a pensarci bene un concertino ci sarebbe, e non sarebbe nemmeno troppo impossibile, bisognerebbe chiamare un signore che di nome Mark e di cognome Kozelek, ha una disco fuori adesso e dopo quello che è successo sabato ormai tutto è possibile.

Annunci

1 Response to “Last gig of the world.”


  1. 1 anonimo 30 maggio 2008 alle 14:50

    mark kozelek. altro bel tipetto


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,582 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: