Eravamo rimasti che dovevo scatenare un guerra contro le ferrovie dello stato,invece l’impiegata era carina e simpatica,mi ha ritinbrato i biglietti e sono ripartito senza spargimenti di sangue.Ah,erano le sei del mattino perchè svegliato da stormi di zanzare non avevo più sonno e sono uscito di casa zaino in spalla.Arrivo a Bologna verso le 9,30 ma l’amico che mi ospiterà(e sopporterà) è già al lavoro quindi scorrazzo per vie pedalando e scoprendo distanze e tempi bolognesi completamenti diversi.Visto il solleone decido di andare ai giardini margherita per leggermi un libro e spaparanzarmi nell’erba.Evidentemente mi spaparanzo troppo e nonostante poco prima avessi fotografato le tartarughe del laghetto,mi accorgo di avere perso la macchina fotografica comprata solo il mese prima.penso di aver guardato sotto ogni filo d’erba,ma della fotocamera nessuna traccia.Quindi per un pò aspettatevi qualche post senza la foto di rito.Alle sei scatta l’ora aperitivo e insieme a D. finalmente libero dal lavoro e si parte subito con una raffica di spritz da due euro da Osvaldo in via del pratello.Usciamo abbastanza brilli per addentrarci alla mega festa dell’unità.Colori,luci gente,macchine,bancarelle,comizi,musica,c’è di tutto,ma noi,ormai privi di ogni freno inibitorio nadiamo dritto al ristorante per una session di:gnocco fritto,patate fritte,cremini fritti,piadina e gelato,quest’ultimi non fritti.per carità.
Mi alzo con lo stomaco decisamente devastato,e deciddo di rimanere casalingo fino a metà pomeriggio,troverò pure il tempo per guardarmi l’era glaciale e chiacchierare con Valentina.Finalmente decido di uscire all’aria aperta per rifarmi il guardaroba invernale 2008/2009 alla montagnola,ma come sempre i miei piani naufragano perchè quando arrivo stanno già smobilitando quindi risco a comprarmi solamente una felpa-emo a righe orizzontali per tredici euro.Quindi ci si può dedicare nuovamente alla nosta pratica preferita:sbronzarsi.Questa volta arriva la Gaia in ritardo clamoroso e con gli occhiali da maestrina ma si fa perdonare subito con gli spritz di osvaldo.Poi raggiungiamo D. al MamBo dove conosciamo anche altra gente di cui non ricordo assolutamente il nome ma qualcubo di questi lavora la franci e organizzo pure una carrambata telefonica.Qui volano altri spritz e pure un bloody mary e a questo punto siamo tutti gasatissimi e cerchiamo un posto dove ci sia un pò di casino.Purtroppo la bologna settembrina offe solo vicolo bolognetti ma è di una depressione cosmica,quindi iniziamo a girare la città in cerca di ballotta.Alla fine abbiamo la brillante idea di andare al cassero dove troviamo una marea di gente,una festa degli orsi,della psta gratis(ma con la carne) e musica a palla.Riusciamo a divertirci anche qui.Mi riportano a casa in non so quale maniera,vomito un pò nei giardinetti e collasso a letto.
Il mattino seguente sarei dovuto salire con la bici sul treno,ma viste le mie condizioni psico-fisiche e con uno slancio di imprenditoria commerciale decido di vendere la bici alla Gaia e tornare in auto insieme a D.
Le mie miniferie a quato punte sono virtualmente finite,alla sera si suonerà all’Italian Party con DJ Minaccia,ma questo lo racconto nel prossimo post.
Image Hosted by ImageShack.us

Annunci

11 Responses to “”


  1. 1 anonimo 7 settembre 2008 alle 23:37

    Ecco. In due giorni che ho messo gli occhiali mi son sentita dire
    a) che sembro una maestrina. (?)
    b) che sembro una segretaria porno. (!)

    Di qui la pronta decisione di tornare subito alle mie abusate lenti a contatto.
    Però quando mi cascheranno le cornee, sappi che sarà un pò anche colpa tua.

    Gaia

  2. 2 esse1 8 settembre 2008 alle 12:49

    è vero,non ci avevo pensato,ma sanno anche di segretaria porno!

  3. 3 anonimo 8 settembre 2008 alle 18:49

    hai venduto la biiiiiiiiiiiciiiiiiiiiiiicleeeeeeeeeeeeeettaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa^!^!^!!^!!^!!^!!^!^!^!!^
    filo

  4. 4 esse1 8 settembre 2008 alle 19:53

    si,ora faccio anche opere di bene.

  5. 5 anonimo 9 settembre 2008 alle 16:52

    Da fedele lettore che sono, ora mi permetto un commento…

    Grazie per l’aggiornamento e per la cronaca vacanziero/bolognese. Mi manca Osvaldo e via del Pratello.

    Adesso attendo la prossima puntata, con la cronaca del concerto.

    Che la forza sia con te!

    m.

  6. 6 anonimo 9 settembre 2008 alle 16:52

    p.s.

    m. sta per “mattia”…

  7. 7 esse1 9 settembre 2008 alle 21:47

    Ahhhh!!! mi chiedevo propio chi fosse!
    finalmente sei venuto allo scoperto misterioso lettore!

  8. 8 anonimo 11 settembre 2008 alle 09:06

    pero’ potevi anche “prendere in prestito” pure quella felpa che latitava li vicino a te sul divano…

    1 bici in meno – 2 felpe in piu’… butta via…

    D.

  9. 9 esse1 11 settembre 2008 alle 12:49

    No,io raccolgo solo bicchieri…

  10. 10 anonimo 12 settembre 2008 alle 18:56

    mezzi pieni o mezzi vuoti?
    F

  11. 11 esse1 12 settembre 2008 alle 19:49

    ah,dì basta che si beve!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,359 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: