#8 Richard Hawley – Hollow Meadows

MI0003920501

Torna il mio eroe incompreso con un altro bellissimo disco che nessuno cagherà di striscio. Richard Hawley per chi non lo conoscesse, è un crooner inglese dei nostri tempi, grande doti chitarrisitche, fine arrangiatore e dotato di una voce profonda e calda. Per anni ha combattuto contro le sue dipendenze, ma è stato spesso chiamato ad arrangiare per gruppi come Pulp, Manic Street Preachers e Arctic Monkeys.
Rispetto al disco precedente, dove aveva alzato i volumi dei Marshall, qui torniamo alle atmosfere notturne e rarefatte che tanto si adattano al suo stile. Anche il minutaggio è sceso, e le canzoni da  dieci minuti sono sparite per altre di approccio più pop. I soliti archi, le solite chitarre col tremolo, la novità del pianoforte, e la certezza di uno che scrive canzoni che rimangono scolpite nel tempo, e una voce unica. Ovviamente anche questa volta è passato inosservato ai più.

Canzone: Heart of oak.

Annunci

0 Responses to “#8 Richard Hawley – Hollow Meadows”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 15,591 hits
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: