#23 The Hotelier: Goodness

mi0004080009

E’ possibile fare un buon disco emo e sopratutto credibile nel 2016? Questo disco è la risposta. Un classico power-trio chitarra/basso/batteria come quando ancora esistevano i sette pollici, gli split, i centri sociali, le date col furgone, e la pianto qui altrimenti mi commuovo.

E in un epoca dove registrare quaranta tracce di chitarre è la regola, dove le produzioni tengono al ridondante, qui si va dalla parte opposta. Non sono pochi addirittura dove rimane solo voce e batteria. Non c’è spazio per virtuosismi, le chitarre sono sempre in secondo piano, la batteria è un solo un po gonfia, e i suoni stranamente puliti. Il tiro c’è invece, e le melodie pure.

Se avessi ancora una band, e se dovessimo ancora macinare chilometri col furgone, questo probabilmente sarebbe il disco che metterebbe d’accordo tutti.

Canzone: Soft Animal.

Annunci

0 Responses to “#23 The Hotelier: Goodness”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 15.694 hits
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: