Archivio per maggio 2007

Il cielo è di un grigio intensissimo,tuona e piove.E’ anche il motivo per cui ieri è saltata la "gita" a marina di Ravenna insieme a Zagor Angie e la Franci.Una nuova,perchè vado daccordo con le francesche,chissà perchè.In compenso siamo andati a vedere i pesci al Le Navi che è sempre bello,un giretto in viale ceccarini e uno spritz al Moloko che si sta sempre bene ma ieri un pò meno che era un freddo porco.Stamattina ho finito di imbiancare quella che diventerà la mia nuova stanza che sarà più piccola di questa e mi viene un pò il magone.
Ora c’è un uragano.

Annunci

Giornata strana quella di oggi ,e intensa.Innanzitutto sono stato con la Fra al mare e ci siamo raccontati i quasi cinque mesi che sono passati,poi l’ ho portata a casa a fare due chiacchere con la Valerie e abbiamo scoperto che mia madre ha lavorato a Scotland Yard(!?)Stasera poi c’è stata la finale di champions che è vero,non mi frega nulla del calcio,però queste sono cose che avvengono poche volte nella vita.Devo dire che ho festeggiato la vittoria sull’A14 insieme a Filo e alla Betta perchè c’è stato pure il concerto dei Violent Femmes,se domani ho tempo e voglia ne scriverò.

Mentre continuano(un pò lentamente) le recording sessions e mentre mi sto impallinando con la musica elettronica minimale(meglio se tedesca) oggi ad un tratto è apparsa la Fra in ttuo il suo splendore e la sua solarità.In effetti nonostante venga da Londra era abbronzata più di tutti noi.Domani si va al mare insieme così abbiamo modo di raccontarci i nostri cazzi degli ultimi 4 mesi.La sera invece c’è la finale di champions(dai per una volta non farà male e poi i Violent femmes al Velvet,accantonato l’invito per andare a Roma a vedere gli Sparklehorse.

Come di consueto la domenica arriva il bollettino delle disavventure weekendine.
E’ stata una settimana veramente dura,ho fatto il doppio turno e avevo veramente le palle piene.ma veniamo al sodo,ieri pomeriggio mi arriva un altra mail conciliante(vedi che ho fatto bene ad aspettare?)dove praticamente mi si invitava ad andare al velvet,molto cortesemente rispondo che purtroppo ieri sera dovevo lavorare,ma che appena finito sarei volato verso sant’aquilina,cosa che puntualmente faccio insieme a Angie e a X che non mi ricordo come si chiama perchè ero sbronzo ma è la sorella di Y che non mi ricordo a sua volta il nome che è la morosa di Z ,insomma avrete capito che non sono una cima per ricordarmi i nomi.
Dov’ero rimasto?ah che son rimasto di merda perchè non c’era.

MERDA.
Siamo a Maggio che sembra Luglio ma mi sono ammalato.Ormai ho una certa,e anche gli spifferi e le correnti possono essere fatali.Mi ricordo che quando c’era mia nonna,e ancora guidava,salire in macchina con lei era un supplizio perchè anche in pieno agosto era super vietato aprire anche minimamente un finestrino “perchè fà corrente”. Ora lei non c’è più,nemmeno la sua lancia enorme color cacchina e io ho visto qualche primavera(questo poi tendono a variare) ed inizio a capire cosa intendesse.
Nonostante acciacchi e maldigola vari tengo botta,come al solito,sopratutto in questa che è una settimana di fuoco.Tre giorni ,in studio,giovedì i Tarwater,venerdi l’infausto locale cattolighino, e sabato la chiusura del bachelor.
Nel frattempo è pure arrivata una mail conciliante,vedremo cosa succederà,per adesso aspetto il prossimo passo.

Che dire,un altro sabato sera in preda al delirio.Che novità direte voi,beh,saranno anche cazzi miei no?
Vabbè,son uscito di casa che quasi svenivo dal sonno e vi sono tornato sei ore dopo dopo aver fatto circa 160 kilometri,4 caselli,due discoteche,un pub e una pasticceria.
Concerto come sempre strepitoso del duo più simpatico della terra ovvero i Camillas e un paio di red bull&rhum offertami così,perchè io valgo.Poi fuga verso il velvet dove speravo di trovare la mia punta,ma ci ho trovato un festone di universitari.Il mio informatore mi dice che la preda è al mamamia.Gragnuola di bestemmie,inforco la mia classeA e gli faccio schiacciare una bella quantità di moscerini sull’A14 per un Rimini-Senigallia in 20 minuti.All’ingresso di sto posto dimmmerda (perchè di solito c’è una gran puzza)un simpatico buttafuori mi blocca (alle 4,30!?) nonostante io gli mostri fiero il timbro dle velvet,che screanzato.
Aspetto una trequarti vedendo uscire ogni forma di schifezza umana e pluridotati di sgradevoli accenti marchigiani e propio quando mi chiama Labetta,o Filo,o Mirko,non mi ricordo esce la zozza e me la perdo così..
Non mi resta altro che sfidar ele pattuglie di valorosi carabinieri e lo stormo di etilometri per fiondarmi da valentino a prendere un paio di dolci e cosumarli insieme a un tazzone di latte caldo mentre gli scrivo l’ennesima pietosa lettera.
beh,dai,poteva anche andar peggio.
Sì,potrebbe piovere.

Un sacco di contraddizioni stasera.Dopo aver fatto i suoni sono uscito visto che fuori si stava da dio.Seduto su una panchina della piazzetta di Cattolica con un frappè di mcDonalds in mano mi sono messo a guardare la fitta nevicata di polline di pioppio:uno spettacolo.Nevicava ma era Maggio,viale Bovio con la gente che passeggiava e i negozi ancora chiusi.Poi son dovuto entrare e sentire per un ora e mezza un gruppo di merda.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,533 hits