Archivio per aprile 2010

Caro amico wc ti abbraccio forte.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA
Ed ecco che mentre un personaggio come Raimondo Vianello a cui tutti vogliamo bene come se fosse un nostro parente muore, noi siamo qui a celebrare la nascita di uno stronzo qualunque. Che poi sarei io.
Ora quanti sono non sono cazzi vostri, l’importante è che nella mia testa ne ho sempre 25. Come l’anno scorso ho fatto la vippata di prendermi un day off, e come 365 giorni fà sono andato a far danni in quel di Bologna, forse per l’ultimo appuntamento della stagione.
Poi il resto ve lo potete immaginare, viaggio in treno e un film a testa, le red bull della macchinetta automatica della stazione a €2, le solite sbronze moleste, LaQ che fa le foto e io che faccio l’assistente, Due pazze che fanno le foto dei piedi e io che faccio l’assistente, il solito delirio generale e io che faccio l’assistente, i buttafuori che ci sbattono fuori come ultimi clienti sulla faccia della terra, la pessima idea di manolo di fare un after a casa sua fino alle 11 del giorno dopo, appartamento devastato, un tipo(quello della foto) che nessuno conosce ma che troviamo sulla tromba delle scale svenuto nel suo vomito, il mcflurry del McDonald, al ritorno facebook pieno di notifiche di auguri di amici, ex, possibili, gente che non mi saluta per strada, gente che non so chi sia.
Auguri a me stesso.

Annunci

Pigeone.

Mentre si avvicina pericolosamente l’anniversario della mia venuta su questo mondo terreno (che giro di parole, per evitare il fatale”compleanno”) le giornate passano tranquille con il sole che splende durante la settimana e pioggia a catinelle giusto per rovinarsi l’inaugurazione dell’Hana-bi.
In questa amena tranquillità, oggi mentre avevo la prima forchettata di spaghetti in bocca,squilla il telefono e dall’altra parte del cavo (radiofrequenza?) c’era la Fra in versione crocerossina che mi parlava di un piccione (si, i topi con le ali delle città) in difficoltà e che doveva fare qualcosa per aiutarlo.
Ora, nonostante quelli che mi chiamano cuore di pietra (evidentemente conoscendomi molto poco) e nonostante i piccioni sono tra gli esseri viventi più sporchi e pieni di malattie trasmissibili al mondo,non fanno parte degli esseri umani, e questo da loro la precedenza assoluta e il diritto inalienabile di aiuto e cure.
Insomma mentre succhiavo l’ultimo spaghetto ero già sulla fida Classe A con la gabbietta di Blackie in soccorso del pennuto e della donzella.
Il volatile in questione era da ore in terra su un marciapiede e la Fra era lì a sorvegliarlo. Con non poca difficoltà l’ho catturato e messo nella stessa gabbia del suo nemico naturale,il gatto, e mi sono diretto verso casa.
La mia amica veterinaria l’avrei trovata solo nel tardo pomeriggio, quindi l’ho rifocillato con pane secco e acqua, che per noi sono una tortura, mentre per Pigeone (si è il suo nuovo nome) si è trattato di un pranzo luculliano.
A quest’ora Pigeone è già nella mani di herr doctor Raffaella,e sicuramente si rimetterà presto. Chissà che un giorno mi cadrà una bella cagata sulla testa,ma se sarà di Pigeone non mi arrabbierò.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,630 hits