Archivio per ottobre 2009

U tube.

Image Hosted by ImageShack.us

Allora sembrava che questo concerto degli U2 su YouTube fosse l’avvenimento musicale dell’anno, un pò come In Rainbows lo fu l’anno scorso. Nei fatti gli inglesi ti regalavano praticemente un disco, quei testoni degli irlandesi un concerto in diretta.Il fatto è che io sono un pò prevenuto perchè mio fratello maggiore ascoltava gli U2 quando io ero piccolo, e sto gruppo di sfigati non mi è andato giù. Difatti passato il tempo in cui dovevo ascoltarli per forza, li ho lasciati nell’oblio del loro successo planetario, ma a dovuta distanza di sicurezza dalle mie orecchie.
Ora, siccome sono un uomo di mondo, e sopratutto stasera non avevo un cazzo da fare, mi sono visto questo concerto sul tubo, come dicono i giovani d’oggi.
E vabbè, megaproduzione che manco i Pink Floyd dei tempi d’oro, megapalco a trecentosessanta gradi perchè non ci facciamo mancare niente, e uno schermo circolare semovente che scende dall’alto-si smaglia-abbraccia il palco-e tra un pò fa pure la lavatrice.
Fin qui tutto bene, se non fosse per un acustica orrenda, con una ribattuta sul rullante da far impressionare una cattedrale, Bono che non ha la voce manco a pagarlo, che ha delle orrende scarpe con delle vistose zeppe che manco Berlusconi in campagna elettorale, e che fa finta palesemente di suonare delle bellissime semiacustiche Gretsch.
Il batterista porello non ha mai saputo tenere due bacchette in mano per tutta la vita, e vederlo scimmiottare goffamente su uno djembè è francamente imbarazzante.
Per fortuna loro ci sono quintali di tracce in playback che tengono su tutto il baraccone perchè altrimenti sarebbe un pianto.
Quello che rimane è il pensiero di tanta mediocrità che da trent’anni miete vittime in tutto il mondo, altrochè le fanfare veltroniane di bono,qui bisogna chiamare Amnesty International.

Annunci

Telegramma.

Image Hosted by ImageShack.us

Bella serata al Velvet stop.
Poca gente ma tutta buona,che bello rincontrare i vecchi amici stop.
Vagare di notte senza uno scopo e tornare all’alba stop.
Non ricordarsi cosa si è detto ventiquattrore prima stop.
Sentire il sole sulla faccia dopo due settimane di inverno piovoso e un funerale stop.
Dare un calcio nel culo alla depressione e apprezzare violentemente la vita stop.
Sempre poca voglia di scrivere però stop.
Si era capito no?
Stop.

Classificone anni zero, come dice quello lì.

Image Hosted by ImageShack.us
Maledette mode da blogger.Sembra che stiano finiendo questi cazzo di anni zero,come dice un nostro ottimista amico ferrarese,e tra i vari blog,Pitchfork,Uncut,ecc, impazza il mega classificone di questo decennio che fino all’anno scorso non sapevamo come chiamare.
Le regole sono poche,i dischi devono essere usciti tra il 2000  e il 2009,un solo disco per ogni artista,fuori gli italiani(che poi qualcuno si offende)e soprattutto:deve piacere a me.Quindi scatenatevi pure coi commenti ma tanto faccio come cazzo mi pare e ci ho perso anche troppo tempo(non è vero,l’ho fatta in un quarto d’ora,di sicuro mi mangerò le dita su qualche dimenticanza)
Ovviamente parto dalla fine per dare più suspance.
Ah,non sono megalomane e ho poco tempo,quindi la lista è di cinquanta.Questo vuol dire che ci sono state delle dolorose scelte(mica tanto),a cento non sarei mai arrivato,e questa la dice lunga sulla qualità media.
Quanto ci piace lamentarci.

50)The Radio Dept.  Pet Grief   (Labrador  2006)
49)Fleet Foxes    Fleet Foxes  (Sub Pop  2008)
48)Cat Power The Greatest    (Matador  2006)
47)Arctic Monkeys Whatever People Say I Am,That’s What I’m Not  (Domino 2006)
46)LCD Soundsystem     Sound of Silver   (DFA   2007)
45)Digitalism   Idealism   (Astral Werks  2007)
44)Owen  No Good For No One  (Polyvinyl   2002)
43)Feist   The Reminder  (Interscope/Cherrytree 2007)
42)At The Drive In    Relationship of Command  (V2 2000)
41)M.I.A. – Kala      (XL   2007)
40)Dirty Projectors   Bitte Orca   (Domino  2009)
39)Modest Mouse    We Were Dead Before The Ship Ever Sank  (Epic 2007)
38)PJ Harvey    Stories From the City, Stories From the Sea     (Island  2000)
37)Yeah Yeah Yeahs  Fever to Tell(Interscope  2003)
36)The Notwist The Devil,You + Me    (Domino   2008)
35)Blonde Redhead     Melody of Certain Damaged Lemons  (Touch & Go  2000)
34)Fugazi – The Argument    (Dischord  2001)
33)Kings Of Convenience Riot On Empty Space   (Virgin 2006)
32)Karate  Unsolved  (Southern 2000)
31)Calexico     Feast Of Wire  (City Slang 2003)
30)Maximo Park   Our Earthly Pleasures  (Warp 2007)
29)Queens of the Stone Age  Songs for the Deaf(Interscope  2002)
28)The Strokes Room On Fire (Rough Trade 2003)
27)The Streets  A Grand Don’t Come for Free (Vice/Atlantic  2004)
26)Peter Bjorn And John Writer’s Block  (2006 V2)
25)Royksopp – Melody AM  (Wall Of Sound   2001)
24)The Flaming Lips   Yoshimi Battles The Pink Robots (Warner   2003)
23)Red House Painters     Old Ramon  (Sub Pop 2001)
22)Eddie Vedder  Into The Wild OST   (J Records  2007)
21)TV on the Radio Return to Cookie Mountain(4AD/Interscope 2006)
20)Johnny Cash  American IV   (American Recordings  2002)
19)Coldplay  Viva La Vida   (2008 Parlophone)
18)MGMT Oracular Spectacular    (Columbia  2007)
17)Interpol  Turn on the Bright Lights(Matador 2002)
16)Wilco A ghost Is Born  (2004 Nonesuch)
15)Broken Social SceneYou Forgot It in People(Arts & Crafts/Paper Bag  2002)
14)Bright Eyes I’m Wide Awake, It’s Morning  (Saddle Creek 2005)
13)Bloc Party    Silent Alarm  (Vice/Wichita/V2  2005)
12)Justice    †   (Vice/Because/Ed Banger  2007)
11)Lou Barlow Emoh   (Domino 2000)
10)Mogwai  Rock Action  (Pias 2000)
9)Antony & the Johnsons    I Am a Bird Now     (Secretly Canadian  2005)
8)Daft Punk     Discovery   (Virgin  2001)
7)Bon Iver   For Emma, Forever Ago   (Jagjaguwar  2007)
6)Bonnie “Prince” Billy   The Letting Go    (Palace/Drag City  2006)
5)Micah p. Hinson  and the Red Empire Orchestra     (Jade Tree   2008)
4)Smog    Dong Of Sevotion  (Domino 2000)
3Arcade Fire    Funeral    (Merge  2004)
2)Radiohead   Kid A   (Capitol  2000)
1)Sigur Rós     Ágætis Byrjun    (mekkleysa  2000)

P.S. La foto l’ho fatta prima di qualche cambiamento dell’ultimo minuto,quindi potete anche divertirvi a trovare l’intruso.

District 9.

District-9-2009

Ne avevo letto la trama diverso tempo fa e mi aveva esaltato. Poi però qualche recensione entusiastica mi aveva spaventato, come sempre mi succede. Perchè se un film piace a troppa gente c’è sempre qualcosa che non va.
Insomma la storia di un campo profughi di alieni era propio una bella trovata,inoltre ambientarla in sudafrica invece che le solite New York o Los Angeles era il tocco di genio, mescolando così discriminazioni razziali umane e interstellari.
Però sono uscito dal cinema un deluso,dati i presupposti si poteva certamente pensare a una trama un pò più coinvolgente,invece si gira attorno alla storia di questo olandese sfigato che è rimasto accidentalmente contagiato e si sta trasformando in un gamberone,abbandonato da tutti e con un braccio trasformato si danna per cercare di tornare normale.
Però indubbiamente ci sono delle cose fighissime, come le armi aliene(che mistero,i gamberoni si dimenticano di usare) compreso una specie di esoscheletro robotico che nel finale farà da matti.
Oppure il fatto che tutto il film è ambientato di giorno alla luce del sole,e in una baraccopoli dove bande armate di negri superstizioni speculano sui gamberoni vendendogli cibo per gatti.
Ovviamente il finale è a lieto fine e ti lascia capire che i gamberoni torneranno fra tre anni per salvare il nostro eroe ormai completamente trasformato, ma noi non lo vedremo.

Febbre da Gioco.

Image Hosted by ImageShack.us

Da qualche giorno ormai mi frullava questa cosa dei quattromila eurini al mese per vent’anni.E figuratevi per una formichina come che gola facesse questo premio. Così oggi ho rotto il mio proverbiale scetticismo verso i giochi a premi  e sono entrato in una ricevitoria.dovete sapere che sono posti che ho sempre detestato,con tutta questa gente presa da una febbrile frenesia di sputtanare i loro miseri stipendi in giochi d’azzardo, e che poi magari si lamenta che non arriva a fine mese, mi irritano quasi quanto i fumatori,ma questa è un altra storia. Insomma entro accompagnato da un amico(ragioniere e bancario)perchè volevo essere sicuro di non fare puttanate e certo di sbancare al primo tentativo.
Del resto sembra la cosa più semplice del mondo:C’è una schedina di 20 numeri e tu ne scegli 10.
Si vince con lo 0,l’1,il 2,il 3,il7,l’8,il 9 e il 10. Insomma praticamente si vince sempre ho pensato.
Tra l’altro mi ero già fatto tutti i miei bei calcoli,mille euro di qua per il mutuo,mille euro di là per la pensione quando finisce il vitalizio, duemila da ciaccare in bella vita…
Si vince un cazzo invece, ovviamente ho fatto 5, il che significa che ho gettato i miei primi 2 euri in gioco d’azzardo della mia vita, e qualcosa mi dice che ci sono meno probabilità di vincere che gli ebrei si mettano a far pace coi palestinesi.
Quindi lascio tranquillamente che il popolo italiano continui a pagare le tasse divertendosi tramite la sisal, io contunuerò a farlo solo tramite la solita benzina…


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,637 hits