Archivio per marzo 2007

Mmm…Il dottor Gecco mi ha detto che ho fottuto l’hard disk dell’ibook.
Questo non mi piace.
Ne approfitto per metterne uno da 80GB.
Questo mi piace.
E’ sabato sera ma ancora non si sa cosa si farà.Non mi sento molto sabato.
Oggi è spuntato il sole e da domani mi sento molto primavera.

Annunci

Smaltita un pò la depressione di ieri,stasera ho trovato il tempo la voglia e la forza di finire a tempo di record il pezzo dei Situazione Senza.Il risultato non è male,ma se avessimo avuto un pò più di tempo il lavoro sarebbe stato migliore…Intento sabato sembra sia saltato il cocco ma non mi dispiace troppo mentre domani sono come sempre dietre i potenziometri al Bachelor.
Intanto ridendo e scherzando whiterussion ha compiuto due anni(veramente era l’11 marzo)e quasi non me ne rendo conto.Chissà cosa provero tra ventanni leggendo queste cazzate..ma intanto ci sarà un nuovo internet e si chiamerà supernet.scommettiamo?

Stasera proveSprinzi.E già è un miracolo che se ci sono che ne facciamo sempre meno.E Matteo non viene più.E Ivan viene quando gli pare,e Stefano arriva in ritardo.E non suoniamo da due anni.E non registriamo anche se ho uno studio di registrazione.e allora cosa proviamo a fare?Tra un pò sarò troppo vecchio per fare la vita on the road come si faceva prima,o forse lo sono già.Eppure leggo il blog di Tizio e scopro che è in giro per l’europa in casa di gente che non ha mai visto prima ma che gli offre un letto caldo e cibi mai assaggiati prima,e ogni sera è in posto diverso.E allora penso che sono emozioni che ho già vissuto ma che non ti stancano mai.

Image Hosted by ImageShack.us

Prima settimana passata da single,e direi che stata abbastanza una merda,ma tant’è..
Sabato rimpatriata al velvet,ed eravamo in parecchi,peccato che il concerto degli Asian Dub Foundation si è rivelata una cagata,ovvero un dj set con una paio di negri che blateravano al microfono.
Stasera invece si sono riaperte le porte dello studio per i Situzione Senza ed è andato tutto bene.Siccome è diluviato,come per le altre volte,verrà un buon lavoro.

Image Hosted by ImageShack.us

Questa è la parte bella della serata di sabato al Crash al Bologna.
Image Hosted by ImageShack.us
Il resto non lo voglio ricordare.

So che eravate in ansia per i miei post sempre più radi,ma tranquilli,sono tornato.
Oggi infatti ho deciso di troncare una relazione che più bislacca non poteva essere nell’interesse mio e dell’altra persona.Anche questa volta giuro di avercela messa tutta,lo so,due mesi e mezzo non è un granchè,ma la situazione stava diventando veramente pesante.
E ora?boh,si torna alla vecchia vita?spero di no,perchè ne ero fuggito con tutto l’entusiasmo di questo mondo e in più la bella stagione sta arrivando al galoppo.Sinceramente non ci voglio pensare,come non voglio pensare a quanto mi ha fatto incazzare ieri sera,rovinandomi una bella serata bolognese,di quelle che è un pezzo che non si facevano,ma pensando a tutti i momenti positivi che abbiamo condiviso.
Domani è un altro giorno.

Oggi oltre ad essere stata la solita giornata pesante di sabato è stato anche il giorno del funerale della Dani.Fino all’ultimo ero indeciso se andare o no,ma alla fine mi sono deciso.L’ultima volte che ero entrato in chiesa era stato per un altro funerale,cinque annifà,e la volta prima lo stesso ma una decina di anni prima.Sarà per questo che non ho un gran rapporto col clero?Quella in questione,al porto di fano,è piuttosto bruttina,esternamente si presenta fatta a righe e dentro è piuttosto fredda.Arriamo a cerimonia iniziata passando dal portone principale che cigolerà per tutta la dutìrata della funzione.Anche se lei aveva la mia età,la maggior parte della genta erano anziani,ma che,vanno a tutti i funerali che gli capitano?Quasi tutti i ragazzi invece erano amici o conoscenti,le facce nuove invece arrivavano da London city tra cui il suo ultimo ragazzo che era la copia trash di nick cave.Pensavo di superarlo agevolmente,invece una coraggiosa ragazza dai capelli rossi ha letto una cosa bellissima combattendo con i suoi singhiozzi,e questo ha rotto le dighe di lacrime anche dei più duri.
Mentre le vecchiette recitavano preghiere a memoria,io nel mio silenzio volutamente ignorante pensavo se dentro quella bara di noce ci dovessi essere io,e chi verrebbe al mio funerale,se ci sarebbero stati solo ragazzi,o i soliti vecchietti avrebbero occupato i posti migliori..ma forse è meglio farli più avanti questi discorsi,per adesso ho solo voglia di sbronzarmi a dovere.
Good bye Dani.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,637 hits