Archivio per ottobre 2007

Sono reduce dalla trasferta bolognese e si contano i feriti.Della coraqggiosa spedizione facevano parte oltre al valoroso sottoscritto anche MirkoCamillas,ManuVersailles,Labetta e la Mavi.Il viaggio è stato lungo e Giorni vacanzieri remix ha solo lievemente attuito il male che il spigoloso culo sentiva cosrtetto dopo centossantachilomerti di strada asfaltata.Arriviamo come le furie con il terrore di restare fuori e invece siamo praticamente i primi avventori.Ovviamento il passo successivo è scendere nel circoletto downstairs e iniziare ad ingollare alcool a profusione,anche se delusi dalla totale mancanza di red bull.Ovviamente tale mancanza verra compensata upstairs with a plenty of wonderful drinks.Nel tentativo di far ubriacare Mirko ottengo che mi ubriaco io.E pesantemente con le solite scene di mostri che i miei compagni di sventura ormai ben conoscono.Ovviamente poi al mattino seguente ricordo ben poco delle mie avventure,solo qualche flash come una band di coglioni brasiliani divertentissimi,io che parlo in cockney con una razorblade,la mia testa dentro il cesso di un autogrill a vomitare e io che incenso la mavi sulle proprietà dell’anidride carbonica della fanta che rallentano l’assunzione di alcool nello stomaco.
Ah,probabilmente ho:offeso,menato,ribaltato,palpeggiato qualcuno.La ditta si scusa ma il cervello era in vacanza.

Image Hosted by ImageShack.us

Annunci

Date with Ikea.

Image Hosted by ImageShack.usStasera tre ore e mezzo davanti al computer a fare editing, e tra un pò mi scappano gli occhi dala testa. Intanto siamo in pieno inverno e l’unico posto dove si sta bene è sotto lo spesso strato di coperte e piumoni del mio letto. Nel week-end ho fatto una tappa all’IKEA e casualmente il giorno prima ascoltavo “date with IKEA” dei Pavement. Non ho comperato letti a castello o polpettine con salsa di ribes ma una bellissima tazza del cesso di legno. La sognavo da quando feci un tour in germania e ogni bagno ne aveva una. E si sa che i tedeschi sono mica scemi, quando è ora di sedersi per fare certe cose perchè gelarsi il culo?
Altra grossa novità venerdì ci sono state le prove degli Sprinzi dopo qualcosa come quattro o cinque mesi, neanche mi ricordo più. Il risultato è stato abbastanza deludente però a qualcosa deve essere servito perchè Stefano sembra essere impazzito e ha messo on-line il disco che era pronto nel cassetto da due anni e si è messo ad aggiornare siti e cazzi vari.
Speriamo bene.

PorcaTroia che freddo!come sempre non sono attrezzato per resistere,sicuramenre in un altra vita ero un uccello migratore e a quest’ora ero già a svernare in africa.Eppure solo ieri pedalavo felice in un assolata domenica,insieme all’overdose di zuccheri che sto facendo aveva contribuito a stamparmi un sorriso che è durato fino a oggi pomeriggio(e un pò di agitazione).Siccome non sono normale e vado a rileggermi i miei post vecchi ho scoperto che un anno fà ero a modena per un seminario e avevo conosciuto una persona che usava tenere topi(vivi) in testa.Non l’ho più sentita e un pò mi dispiace,se ancora frequenta queste pagine,un caloroso abbraccio.

Come si può intendere dall’immagine allegata,cortesia di Giulia,ieri è stata una serata velvettiana,con me nella parte del manipolatore di manopole e non di vodka&red bull.L’occasione era il concerto dei Camillas che come al solito hanno spaccato suscitando l’interesse e la curiosità del pubblico,compresi i fortunati che ancora non li conoscevano.Dopo il loro breve ma intenso set c’erano i fitness pump che io ricordavo muniti di basso-batteria-chitarra e che invece si sono trasformati in un duo elettronico alla “a smile for timbuctu”.Sopratutto la prima parte è stata molto groova e quando tre ragazzi con le maschere sono saluti sul palco a ballare è stato un piccolo concerto dei Flaming Lips.
Poi tutti a nanna presto perchè come sapete sono in ramadan da alcool e devo fare il bravo bambino.Stasera si replica dietro il mixer ma invece dei camillas ho dei metallari del cazzo.
Dio ce la scampi.

Image Hosted by ImageShack.us

Allora stavo camminando con i piedi già doloranti sul caldo parquet della National Gallery,i soffitti erano alti e le pareti porpora e ovunque guardassi c’era un capolavoro che preso singolarmente valeva dieci volte i soldi che guadagnerò in vita mia.Dovevo orientarmi con la guida e guardare sopra la volta di ogni stanza per cercare il numero e capire se ero tra i pittori compresi fra il 1500 o 1700.Il problema era riuscire a concentrarsi su alcuni dei dipinti,fortunatamente nella mia prima visita avevo già avuto l’oportunità di ammirarli tutti,purtoppo in modo colpevolmente superficiale.Questa volta l’obiettivo era approfondire e studiare i particolari.
Image Hosted by ImageShack.us
TAG this image

Inizio con La Vergina della Roccia in modo casuale e perchè Leonardo da Vinci è uno dei miei preferiti ed non ultimo mancino come me(!?).Risalente tra la fine del 1400 e i primi del 1500 mi ha colpito perchè abbastanza anomalo,ad esempio ci sono due bambini ai piedi della madonna,e negli anni hanno modificato il piccolo san giovanni per non farlo confonderlo col cristo.Lo stesso sfondo si ritiene che sia stato completato da allievi di Leonardo.Alla stessa mano della vergine che sta sopra la testa di cristo vengono attributi diversi significati.Addirittura ci sono due versioni di questo quadro,uno esposto al Louvre,e questo che non è mai stato completato definitivamente.
Lungi da me diventare un novello Sgarbi,questo delirio è solo il frutto dell’astonishing in London,qualche joint un pò troppo forte,e l’arteriosclerosi che avanza velocemente.

Sono tornato.Una delle vacanze più lunghe che mi sono mai permesso.La mia terza volta a London.Come sempre sono contento di tornare,lo ero già dal quarto giorno.La cosa positiva è che mi sono riposato mentalmente(fisicamente sono distrutto,come il mio fegato) e incredibilmente domani ho una gran volgia di tornare al lavoro.I prossimi giorni il report di sto cazzo di viaggio bislacco con piccolo capitolo sulla National Gallery che mi ha strippato alquanto,intanto un piccolo saluto ringraziamento a tutte le persone che ho incontrato:Francesca,Elena,la fuckin’ americana,l’argentina,Moreno,Zelda e la sorella incinta,Mark,Darren,Nico,Gavin,Kevin&Laura e tutte quelle di cui adesso non ricordo.
L’ipod mi dice che il più ascoltato è stato:Arcade Fire:Funeral.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,630 hits