Archivio per maggio 2017

Primero mes

IMG_4788

Ridi e scherza, ormai è già passato un mese dal mio trasferimento a Tenerife. Anche se la mia vita ha preso dei ritmi spagnoli di una lentezza imbarazzante, il tempo vola anche qui. Lavoro in un Hostel, una specie di villetta dove siamo più lavoratori che ospiti, piccola piscina sul retro, e vista oceano quando preparo il risotto alla sera. Mi sono comprato una bici che mi ha ridato un briciolo di libertà, che si è presto scontrata con le caratteristiche morfologiche di questa isola vulcanica. Il mio paese, El Medano, è un tranquillissimo paesino sul mare, nemmeno troppo turistico, metà preferita di windsurfers da mezza europa. Vita notturna zera, però la migliore spiaggia di sabbia (vera) dell’isola. Un ristorante su due è di italiani emigrati di recente, e i turisti sono prevalentemente vecchi inglesi in pensione che trincano pigramente nei bar sul lungomare sul tardo pomeriggio.

Il lavoro è veramente modesto e allora con la mia due ruote esploro il territorio sfidando salite infinite e terreni vulcanici scoscesi. Ho vinto la mia tradizionale riluttanza al freddo dell’oceano (che non è poi così freddo) e la paura degli squali. A circa 18km da qui c’è il centro di gravità del divertimento dell’isola: Los Cristianos che poi è attaccata a Las Americas che poi è attaccata a Costa Adeje. Insomma un pò come cattolica/riccione/rimini da noi.

Il problema è che è collegata con il temibile bus (detto guagua) 470 che impiega un ora per percorrere una distanza ridicola e che dopo le 20:30 di sera termina le corse.

In una incontrollabile voglia di sballo del Sabato sera mi sono ritrovato a dormire sulla panchina della stazione aspettando il primo bus del mattino, arrivato a casa alle 7:30, alle 8 ho iniziato il turno. Finchè non torno in romagna, sarà il mio primo e ultimo after isolano.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 14,355 hits