Archivio per novembre 2018

19) Jon Hopkins – Singularity

MI0004415396
I miei ascolti di musica elettronica in questo 2018 si fermano a Jon Hopkins e DJ Koze. Entrambi meritavano di entrare in classifica ma alla fine ho scelto questo in quanto Knock Knock con tutte quelle ospitate è un po più ruffiano. Qui siamo di fronte a un’ora abbondante di musica elettronica senza la minima presenza umana, figuriamoci una voce. Tra casse dritte e ritmi sincopati però, io preferisco le tracce ambient alla Brian Eno, sarà l’età non so, oppure il pezzone di undici minuti un pò prog ma molto godibile che va a chiudere il disco.
Canzone: Luminous Beings.

20)Sandro Perri – In Another Life

MI0004471357

Nome italiano ma passaporto canadese. Sconosciuto ai più, ma collaboratore di Barzin, Great Lake Swimmers ed altri, segni particolari: scrivere bellissimi dischi che ascoltiamo in quattro gatti. Questa volta il disco è diviso in quattro canzoni, di cui la prima è una suite di 24 minuti, quasi un ambiente suonato, con atmosfere tra Brian Eno ed Eric Chenaux. Nell’ultimo pezzo canta anche Dan Bejar dei Destroyer, ma è quasi ininfluente in questo flusso quasi ininterrotto di atmosfere oniriche.

Canzone: In Another Life.

Classifica 2018.

Schermata 2018-11-28 alle 22.44.33

Ebbene si, ci siamo: domani inzio col count-down per l’ormai classico classificone di fine anno. Parto dalla #20 perchè il 2018 è stato un pò avaro in termini musicali sia qualitativamente che di quantità. Niente che entrerà nella storia della musica, ma diversi 7 pieni che mi hanno accompagnato nel mio peregrinare tra Tenerife, Pesaro e Ibiza.

Come al solito, non vi offendete se manca il vostro disco del cuore, piuttosto prendetelo come uno spunto se avete saltato qualcosa della lista. Buon ascolto.


Archivi

Flickr Photos

Blog Stats

  • 16.202 hits